Cara Poesia

 

 

 

 

 

 

 

 

Cara Poesia

Lo sai …
Che nacqui
diversa
in quella casa
inerme
dove la Morte
amava sostare.
Ma …
ti mostravi
sinuosa
in bella calligrafia
dalla penna
del nonno.
Poi c’incontrammo
sui banchi
di scuola
e fu …
un grande Amore.
E c’eri
sulla cresta
degli uragani
nel fetore
delle discariche
nel silenzio
di urli interiori.
Sempre
ti vesti
di rose a siepe
contro
ogni scherno.
Non sarò sola
quando
tornerò al Padre.

Graziella Cappelli

2018-04-18T12:41:28+00:00

2 Commenti

  1. GIOVANNA 28 giugno 2018 al 20:26 - Rispondi

    Che meraviglia questa dedica alla poesia! Bentrovata Graziella, sarà un piacere leggere le tue bellissime poesie!
    Giovanna

    • Graziella 19 ottobre 2018 al 18:24 - Rispondi

      Giovanna, le tue parole mi commuovono. Grazie!

      Un abbraccio

      Graziella

Scrivi un commento