Sera


Benedetta è la sera
che canta
la gloria
del giorno
sfumando di rosa
i silvani pendii.
Divina
scende
nell’ora dolce
ad agitare ventagli
di seta.
Incipria foglie
e quieta
scivola
tra olivi
accucciati.
Ombra nel bosco
in pigolio
poi dalla selva
si leva
un brivido di Luna.
Si espande
la gioia
su fili d’erba
mentre
adagiata
alzo gli occhi
perdendomi nell’infinito.

Graziella Cappelli

2019-05-16T20:38:39+00:00

4 Commenti

  1. Lalita 18 Maggio 2019 al 13:03 - Rispondi

    CHE BELLA, DELICATA E INTENSA, MILLE COMPLIMENTI CARA

    • Graziella 22 Maggio 2019 al 17:19 - Rispondi

      Carissima Lalita, grazie di cuore. un grande abbraccio.

      Graziella

  2. GIOVANNA GIORDANI 18 Maggio 2019 al 19:17 - Rispondi

    Ma che bella, bellissima, Graziella! Bravissima
    Gio

    • Graziella 22 Maggio 2019 al 17:21 - Rispondi

      Grazie, Giovanna, sono felice che ti sia piaciuta.
      Un abbraccio

      Graziella

Scrivi un commento