Tempo di abbandoni


Piccolo
ti hanno gettato
per strada
come un rifiuto
Insieme
alla poltrona.
Creatura
canina
che credevi all’amore
del tuo amico
e da sempre
gli correvi intorno
con occhi dolci
scodinzolando.
Sei rimasto
ad aspettarlo
languendo
mentre
la denutrizione
sguainava
gli artigli
sul tuo fragile corpo.
Non tornano
sai …
gli assassini …
Il tuo cuore
ha il dolore più fondo.

Graziella Cappelli

2019-09-09T22:34:28+00:00

Scrivi un commento